Tag

, ,

 

Agosto: mentre noi siamo presi dalle ferie estive e dalle Olimpiadi, in Giappone si è appena aperto il mese dei matsuri. Il matsuri, poco distante dalle sacre processioni popolari, è un momento di festa e di ebbrezza tutto basato sulla condivisione.

Distogliamo per un attimo l’attenzione dalla blasonata area del Kanto (quella della capitale Tokyo), e spostiamo lo sguardo verso nord, dove sorge la fresca regione del Tohoku. È proprio qui che si svolgono i Tre Grandi Festival del Tohoku, spesso citati insieme con il nome di Tohoku Sandai Matsuri.

Il primo è il Nebuta Matsuri, che si svolge dal 2 al 7 agosto nella città delle foreste infinite, Aomori. Cinque giorni di parate con enormi carri-lanterna accompagnati dal suono prorompente dei tamburi taiko e da una serie di danze coreografate. Le lanterne, realizzate in carta giapponese con il minuzioso lavoro di un anno, rappresentano divinità, mostri o… personaggi dei moderni manga! Obbligatorio, se volete partecipare, il costume tipico da Haneto dancer, che si può facilmente trovare a noleggio nei negozi della zona.

Dal 3 agosto parte un’altra parata di lanterne, in questo caso accese con vere candele e montate su pali alti fino a 12 metri. È il Kanto Matsuri di Akita – “kanto” significa appunto “palo con lanterne”. Vedere l’armoniosa agilità con cui ikanto boys spostano la base del palo adornato dal palmo della mano, alla fronte, al fianco e poi ancora alla spalla, è uno spettacolo imperdibile di bravura e concentrazione.

Chiude le danze il Tanabata Matsuri, dal 6 all’8 agosto nella città di Sendai. Qui, la processione è composta da oggetti e decorazioni con valore simbolico. Una rete da pesca di buon auspicio per il raccolto, le gru per la longevità, i sacchetti della spazzatura per la pulizia…

Ognuno con la propria personalità, i matsuri rappresentano la misticità della cultura giapponese, che si fonde in arte, danze, suoni e senso confuciano di comunità. Sono una delle più alte testimonianze attuali della multiforme unicità della tradizione nipponica.

(©SFL – originally published here)

Annunci