UAAAAHHH!!! SIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!

Anch’io ho fatto finalmente il primo bagno della stagione! Ho aspettato a lungo questo momento. Ho lavorato per tutta l’estate. E ho sudato a Tokyo, in quel caldo maledetto. Ma ora ecco la mia ricompensa! E’ stupendo! L’acqua e’ la potenza dell’anima.  Appena sono arrivata sull’isola di Takashiki mi sono capitolata in spiaggia e non ho resistito al contatto visivo con l’acqua trasparente: mi sono tuffata, pluff, come affogare in un cuscino di piume. Ho il paradiso, lo sto toccando con mano, anzi con tutto il corpo! Ora sono a cavalcioni di una roccia. Un masso docile sulla riva si fa cavalcare mentre inseguo le mie emozioni. Nono riesco pero` a distogliere l’attenzione dalla principessa acqua. Ad ogni punto la osservo, la penetro, ne traggo pace. Srnto le onde andare e venire sulla riva del mio cuore. Sento le dita del vento che mi accarezzano piano. Qui il mare e` talmente bello che ha un che di femmineo. E’ una fragile fanciulla silenziosa.

Uao! Un branco di pesciolini tropicali e` venuto a farmi visita! Si rincorrono senza sosta come una ruota in movimento. Oggi ho capito che sono venuta fin qui per trascorrere la giornata piu` bella della mia vita. Da sola, ho apprezzato a  fondo la bellezza del mondo. Non avrei voluto nessuno al mio fianco, ma morivo dal desiderio di scrivere sul blog per comunicare immediatamente alla famiglia la mia felicita`. Purtroppo non c’e` verso di trovare una connessione (l’ho trovata 3 giorni dopo a Naha). Devo ringraziare ancora una volta qualcuno che non so esattamente chi sia, ma mi sta proteggendo e mi da` la possibilita` di vivere tutto questo. (Mi viene in mente un ricordo di casa, quando dico a papa`: “Grazie papi, e`buonissimo questo piatto che mi hai preparato!” E lui: ” No Sarina, devi ringraziare la mamma che mi ha dato la possibilita` di prepararlo!”) Le previsioni del tempo,infatti, davano pioggia per cinque giorni di fila – esattamente i cinque giorni in cui io sto ad Okinawa – e ieri ero molto amareggiata dal pensiero di questa sfiga! Invece, dopo aver piovuto tutta la notte, questa mattina mi sono svegliata sotto un cielo sereno.Neanche una nuvola e caldo estivo! Incredibile! Sono stata davvero molto fortunata.

In spiaggia, mi sono fatta abbracciare dal mare. Dopo il bagno, se fossi andata sul telo a stendermi, avrei sentito la sua lontananza. Cosi` mi sono creata un letto sul bagnasciuga, lasciando che la spuma delle onde fosse il mio lenzuolo.Mi sono sentita una parte unica con l’oceano. E ho pensato che laprossima volta che mi verra` posta la classica domanda “preferisci mare o montagna?” senza ombra di dubbio staro` dalla parte del mare. La sua musica incessante scandisce un ritmo primordiale. La sua forma senza colore riflette come uno specchio gigante l’immenso azzurro del cielo. Nuotando, ho pervaso la superficie dell’acqua: la trama di un velo che mi ha reso sposa a lui. Il sole sta calando, in spiaggia non e` rimasto piu` nessuno. E` il mio momento! Fremo dalla voglia di tuffarmi.Vado ad assaporare ancora una volta la gioia dell’essere viva!!

Takashiki shima, 2010/10/14

Annunci