Tag

Che biciclettata ho fatto oggi!! Sono andata dalla nuova casa fino a Kichijoji in bici, andata e tornata, per coprire una distanza complessiva di 21 km secondo Google Maps!! – ma se consideriamo le varie volte in cui mi stavo per perdere e sono tornata sui miei passi ho percorso ancora più strada! 🙂 Sì perchè il tutto è avvenuto senza cartina… Tanto dovevo solo seguire i binari del treno, sembrava tutta dritta (come vedee qui sotto)… Invece la realtà è stata un po’ diversa!! Quando sono rincasata ero stanca morta, però mi sono divertita! Oggi c’era proprio una bella giornata: sole ma non roppo caldo, quindi quale modo migliore per godersela se non fare 3 ore di bici?!?? 🙂

Kichijoji è una zona di Tokyo fuori dalla metro area (c’è chi considera il cuore di Tokyo solo la metro area..), un po’ lontana dal centro e bisogna prendere il treno per arrivarci, ma ciò non equivale a dire che sia una zona sperduta e poco vivace, anzi! Ulimamente è cresciuta esponenzialmente la sua popolarità tra i giovani! E’ un centro molto vivace, con una miriade di negozietti (tra cui da segnalare il vintage di importazione, Rag Tag, Lattice e un risaikuru a cielo aperto!) e un parco molto bello, che tra le altre cose ospita un tempio shintoista e un laghetto “navigabile”; c’è una bellissima atmosfera: di relax e insieme di gioia e svago, ci sono giovani, intrattenitori, bambini, hippies, musici, lettori e glicini in fiore!

Sulla via del ritorno mi sono ritrovata davanti ad una casa strepitosa: in mezzo alle piccole stradine laterali, dove si susseguono abitazioni anonime e talvolta decrepite abitazioni residenziali, ho avuto una visione! Ho fatto un paio di foto (grazie alla Nikon ci è stata tutta in un’inquadratura sola :), anche se vederla con gli occhi è un’altra cosa! Stiamo parlando di un capolavoro dell’architettura, di un gioco di livelli e forme strepitoso!

Adesso arriva la notizia incredibile… Spinta dal fascino che la casa aveva suscitato in me, mi sono fatta coraggio e ho chiesto alla proprietaria (nota anche come “Miss simpatia”…) chi fosse l’architetto… Bhè, un certo Tange Kenzo 丹下健三,  che non è niente popo’ di meno che il tale che ha costruito il Tokyo Tocho!!!!!!!! E il gymnasium di Yoyogi!!! (Cito questi due perchè li ho visti dal vero e sono costruzioni secondo me davvero ammirevoli…Pulite, funzionali, imponenti) Ma come è possibile che un architetto di tale levatura (il Tokyo Tocho è un doppio grattacielo gemello che fa parte dell’area di Shinjuku Skycrapers) abbia costruito una casetta privata per quell’acida lì, che passa il suo tempo ad annaffiare i fiori a Kichijoji….!!! E chissà quanto ha sborsato questa per attirarsi l’invidia dei vicini (!)

Io non so niente di architettetura, ma per chi fosse interessato (tipo Bea) rimando al link di wikipedia (scritto in giappo,  ma ci sono un po’ di immagini!)

http://ja.wikipedia.org/wiki/丹下健三

Annunci